I progetti speciali

Si tratta di percorsi didattici che si svolgono in maniera continuativa durante l’anno scolastico o che vengono progettati insieme ai docenti e costituiscono percorsi di approfondimento.

Molti dei progetti proposti sono nati dai tanti rapporti che abbiamo allacciato nel passato con docenti, associazioni, musei e istituzioni dei territori in cui operiamo o con il supporto dei Comitati Territoriali Iren.

I Musei dell'Acqua a Reggio Emilia e del Gas a Genova

Attraverso questo percorso, è possibile visitare due musei dedicati all'acqua e al gas e scoprire storie e curiosità che illustrano lo sviluppo di questi due servizi. Antichi contatori, tubi, ferri da stiro a gas, progetti e pubblicazioni raccontano una storia spesso sconosciuta iniziata nel 1800 e che continua sotto i nostri piedi e nelle nostre case.

Sono inoltre disponibili le schede degli esperimenti relativi alla centrale idrica di Reggio Est.

Scuole Primarie, Secondarie I e II - Durata: 1 ora

Liguria - maggiori informazioni - Emilia - maggiori informazioni

Oro blu. Acqua sostenibile e consapevole - Parma

Il percorso permetterà di conoscere il ciclo idrico integrato, dalla captazione alla depurazione, riflettendo sull’importanza, per sé e per l’ambiente, di utilizzare questa preziosa risorsa in modo consapevole. Durante l’intervento i concetti spiegati
teoricamente verranno ripresi nella pratica attraverso un gioco, realizzato appositamente, per far capire agli studenti quali sono gli alimenti più o meno ricchi di acqua e la loro impronta idrica. L’intervento si concluderà riflettendo sulla frequenza di consumo degli alimenti, sul loro diverso impatto ambientale e su quali buone pratiche possiamo attivare per non sprecare Oro Blu.
La Lezione/Gioco nasce dalla collaborazione tra Iren e Giocampus e viene gestito da Madegus - Maestri del Gusto.
Destinatari: Scuola Primaria - classi 5° del Comune di Parma
Durata: 1 ora

Per informazioni e prenotazioni: Ufficio Madegus: 0521/906526
E-mail v.monteverdi@madegus.com

Rifiutando - Piacenza

Percorso incentrato sul tema dei rifiuti, composto da un laboratorio creativo della durata di circa 3 ore e da un evento finale. Durante l’evento finale ( 24 maggio 2018) viene distribuito un supporto con le produzioni realizzate da ciascuna classe.

Il percorso è declinato nelle scuole primarie e secondarie di I e II grado di Piacenza e provincia ed è attivabile per un massimo di 50 classi all'anno.

Edizione 2017-2018 - "La Biblioreca di Babele e i Dialoghi con la natura". Il percorso di quest'anno si concentra sulla Scrittura Creativa, per riflettere e testimoniare un rinnovato legame intimo con la Natura e un impegno dell'individuo verso la Sostenibilità.

Il percorso è gratuito. Le iscrizioni dovranno pervenire entro e non oltre il 15 novembre 2017.

Scarica la scheda del progetto - Per maggiori informazioni

Centro di Riciclaggio Creativo Remida - Reggio Emilia

È il Centro di Riciclaggio Creativo fondato nel 1996 da Iren e dal Comune di Reggio Emilia (Istituzione Scuole e Nidi d’Infanzia) e gestito dalla Fondazione Reggio Children-Centro Loris Malaguzzi che propone eventi, lezioni, laboratori sull’educazione materica e si avvale di una rete di volontari che ne condividono e sostengono le finalità.

Tra gli altri progetti, Salvato da Remida ha l'obiettivo di dare nuova vita ai libri che non si desiderano più, attraverso lo scambio, verso nuove mani e nuovi occhi.

Al centro sono iscritte quasi 400 tra scuole e associazioni, che possono prelevare materiali scartati per farli rivivere sotto nuova forma.

I percorsi sono destinati alle scuole dell'infanzia, Primaria e Secondaria I e II.

remida.org

Centro Babilonia - Casalgrande (RE)

Centro promosso dal Comune di Casalgrande (Reggio Emilia) insieme a Iren, che realizza progetti didattici con materiali di scarto.

I percorsi sono destinati alle scuole dell'infanzia, Primaria e Secondaria I e II.

Per maggiori informazioni

Oltre il visibile: trasformazioni, relazioni, complessità degli ecosistemi di Crovara (RE)
Percorso di esplorazione nella natura della Val Tassaro - Reggio Emilia (area protetta SIC e MAB) - attraverso visite guidate, momenti di osservazione e attività di laboratorio in campo e nel centro visite di Crovara (Vetto - Reggio Emilia).

Questi i tre percorsi possibili destinati ad una classe alla volta tra le 3-5 delle scuole Primarie e Secondarie I:

  • Ci sono orchidee in Val Tassaro!

  • La vita nascosta del sottobosco

  • Salamandrina, gambero e gli altri abitanti del Rio Tassaro

Il percorso nasce dalla collaborazione tra Iren, Università degli Studi di Modena e Reggio e ProNatura in un progetto del Comitato Territoriale di Reggio Emilia, il tavolo di progettazione condivisa tra Iren e gli stakeholder sullo sviluppo sociale e la sostenibilità ambientale.

Scarica la scheda del progetto - Per maggior informazioni

La sostenibilità nel cortile della scuola - Reggio Emilia

Parlare di sostenibilità, partendo dagli alberi che ogni giorno si incontrano. Un modo per conoscere anche la storia e l'evoluzione del territorio con i suoi protagonsiti di sempre: gli uomini e le piante.

Si inzia con una lezione che illustra le emergenze botaniche prossime alla scuola: gli alberi monumentali, i viali alberati, le ville e i giardini storici, i parchi pubblici, i prati, le siepi etc. Si passa poi al riconoscimento di tutte le specie analizzando le principali caratteristiche botaniche, per proporre infine un percorso naturalistico-botanico da effetturarsi con gli studenti.

Il progetto è curato dal Prof. Ugo Pellini ed è destinato alle classi delle scuole primarie (3-4-5) della provincia di Reggio Emilia.

Massimo 25 partecipanti per ogni uscita.

Il Progetto è reso possibile grazie al Comitato Territoriale di Reggio Emilia, il tavolo di progettazione condivisa tra Iren e gli stakeholder per la sostenibilità sociale ed ambientale.

Per maggior informazioni

Orto in Condotta a Piacenza

Per l’anno scolastico 2017-2018, Iren prosegue il progetto sperimentale “Orto in condotta” di Slow Food, inserito nella rete nazionale.

L’Orto in Condotta a Piacenza è dedicato all’Ottavo Circolo (6 classi primarie, 10 sezioni infanzia e 41 docenti) e prevede percorsi formativi per gli insegnanti, attività di educazione alimentare e del gusto e di educazione ambientale per gli studenti, oltre che seminari per genitori e nonni ortolani: a queste attività Iren partecipa affrontando i temi della sostenibilità, dell’acqua e dei rifiuti.

Il progetto è alla sua seconda annualità e riparte ufficialmente l’11 novembre, giorno della festa di San Martino tradizionalmente dedicata alla messa a riposo dei campi.

Quest'anno i docenti, i bambini e i loro genitori affronteranno i temi della vita e della fertilità del suolo, i principi di base della cultura alimentare (territorialità, varietà e stagionalità) e la lettura delle etichette alimentari.

Il progetto è reso possibile grazie al Comitato Territoriale di Piacenza. Il tavolo di progettazione condivisa tra Iren e gli stakeholder per la sostenibilità ambientale e sociale.

Per maggiori informazioni 

Museo della Sostenibilità. La vita di ieri e di oggi a confronto - Reggio Emilia

Guardare al passato per vivere in maniera più consapevole il nostro presente e migliorare il futuro di tutti. Una visita all’interno del Museo dell’Agricoltura e del Mondo Rurale di San Martino in Rio per scoprire come vivevano i contadini fino alla metà del sec. XX, quando non si sprecava nulla e si producevano pochissimi rifiuti. I bambini saranno invitati a riflettere sulla propria quotidianità: azioni che per noi sono scontate, come aprire il rubinetto o accendere la luce, una volta non erano possibili. Buone e cattive abitudini per una vita ecosostenibile.  
Per informazioni e prenotazioni: museo@comune.sanmartinoinrio.re.it – 0522 636726
Offerta didattica rivolta alle scuola Primaria (3,4,5) e Secondaria I (1)

La visita/lezione nasce dalla collaborazione tra Iren, Museo dell'Agricoltura e del Mondo Rurale e Comune di San Martino in Rio.

Museo dell’Agricoltura e del Mondo Rurale 
Corso Umberto I, 22
42018 San Martino in Rio

Le settimane...a scuola - Torino

Grazie alla collaborazione tra il Centro Scienza Onlus, il Museo "A come Ambiente" di Torino ed Eduiren, è possibile trasformare, per una settimana, la propria scuola in un piccolo science center, e partecipare a laboratori e lezioni. 

Il progetto è destinato alle scuole Primarie e Secondarie I di Torino.

Per maggiori informazioni

Prima e dopo la lampadina. La storia di una idea luminosa - Piemonte

Un percorso che parte dalla scoperta del filamento in carbonio sino al moderno concetto di lampadina, attraverso la storia di Alessandro Cruto: lezione multimediale e visita all’Ecomuseo "Sogno di Luce" di Alpignano, Torino.

Progetto destinato alle scuole Secondarie I e II del Piemonte.

Per maggiori informazioni

Progetto in collaborazione con l’Ecomuseo Sogno di Luce di Alpignano (Torino) e con l’Associazione Amici dell’Ecomuseo “Sogno di Luce”.

Il teleriscaldamento senza misteri - Piemonte

Attraverso un incontro frontale e una visita alla sezione Energia del MaCA - Museo A come Ambiente di Torino - si potrà conoscere cosa è il teleriscaldamento, come funziona e quali sono i benefici ambientali. Si scoprirà come funziona una centrale e partecipare ad alcuni esperimenti elettrici dell' "Energy Bar". A seguito dell’attività al MaCA, sarà possibile approfondire l’argomento con una visita guidata alla Centrale Iren di Torino Nord.

Progetto destinato alle scuole Secondarie I e II del Piemonte.

Per maggiori informazioni

Natura ed energia nei parchi torinesi

Visite guidate alla scoperta del Parco del Po della Collina Torinese e del Parco Nazionale del Gran Paradiso.

Per due gruppi di classi alla volta, accompagnati dai guardaparchi, è possibile visitare l’ambiente, scoprendo flora e fauna di questi parchi scoprendo la Centrale Idroelettrica di La Loggia nel Parco del Po e la Diga di Ceresole nel Parco Nazionale del Gran Paradiso.

I posti sono limitati ed è possibile solo richiedere solo una delle due attività. Le visite al Parco del Po sono previste durante tutto l’anno scolastico, quelle al Parco del Gran Paradiso da aprile a giugno.

Progetto destinato alle scuole Primarie e Secondarie I del Piemonte.

Per maggiori informazioni