I progetti speciali

Si tratta di percorsi didattici che si svolgono in maniera continuativa durante l’anno scolastico o che vengono progettati insieme ai docenti e costituiscono percorsi di approfondimento.

Molti dei progetti proposti sono nati dai tanti rapporti che abbiamo allacciato nel passato con docenti, associazioni, musei e istituzioni dei territori in cui operiamo o con il supporto dei Comitati Territoriali Iren.

I Musei dell'Acqua a Reggio Emilia e del Gas a Genova

Attraverso questo percorso, è possibile visitare due musei dedicati all'acqua e al gas e scoprire storie e curiosità che illustrano lo sviluppo di questi due servizi. Antichi contatori, tubi, ferri da stiro a gas, progetti e pubblicazioni raccontano una storia spesso sconosciuta iniziata nel 1800 e che continua sotto i nostri piedi e nelle nostre case.

Presso la Centrale Idrica Reggio Est (Via Einstein - Reggio Emilia), è presente un Museo dell’acqua con più di 250 oggetti esposti che raccontano la storia dell’acquedotto di Reggio Emilia, dall’Acquedotto Levi a giorni nostri. Il Museo è stato realizzato non solo con l'obiettivo di far conoscere il sistema industriale che sta dietro alla gestione dell'acqua, ma anche per sensibilizzare giovani ed adulti ad un corretto utilizzo della risorsa idrica. All'interno della Centrale è stata allestita un’Aula Esperimenti dove è possibile assistere ad una serie di esperimenti sull'idraulica e la composizione chimica dell’acqua, del ciclo idrico. 

Scopri gli  esperimenti disponibili consultado le scehede.

Emilia - maggiori informazioni

Il Museo del Gas si trova a Genova in via Piacenza 54 (Area Gavette) e raccoglie testimonianze delle diverse attività di supporto alla distribuzione del gas, quali attrezzi da lavoro, strumentazione di laboratorio, contatori, oggetti di uso domestico, curiosità e materiale pubblicitario. Una storia che iniziò a Genova nel 1845 e che continua.

Liguria - maggiori informazioni - 

Rifiutando lo Spreco. Laboratori e Spettacoli per la Sostenibilità - Piacenza

Al suo 21° anno, RIFIUTANDO si rinnova. Non più solo rifiuti, ma la sfida della sostenibilità e dell’economia circolare. RIFIUTANDO LO SPRECO mira a far conoscere ed educare le giovani generazioni alle proposte dell’AGENDA 2030 promossa dalle Nazioni Unite e allarga i propri orizzonti rivolgendo l’interesse verso le 5P, intese come: Persone, Prosperità, Pace, Pianeta, Partnership. Laboratori e spettacoli! Due sono le offerte formative per le scuole di Piacenza e provincia sui temi dell’AGENDA 2030, le 4R e lo spreco:

“Genialix. Il super eroe H24”

Un laboratorio ludico-creativo che si sviluppa in aula, per Scuole Primarie, della durata di tre ore a cura della Cooperativa Sociale Onlus Mele Verdi.  Attraverso giochi e narrazioni di buone prassi quotidiane i bambini e le bambine creeranno personaggi eco-sostenibili che animeranno con la tecnica dello stop-motion;

“Gene-X. Appuntamento 2030”

Uno spettacolo interattivo di Manicomics Teatro per le Scuole Secondarie di Primo e Secondo Grado: i giovani del pubblico saranno coinvolti con giochi educativi e creativi. Nel periodo successivo alla visione dello spettacolo ogni classe parteciperà ad un incontro di due ore con un operatore di Manicomics Teatro, volto alla costruzione di uno spot pubblicitario creato per diffondere i principi dell’Agenda 2030. Lo spettacolo sarà allestito all’interno della scuola oppure presso lo Spazio Teatrale OpenSpace360° di Manicomics Teatro a Piacenza in funzione delle disponibilità della scuola.

Il progetto prevede una giornata di chiusura a cui sono invitate tutte le scuole partecipanti.

La giornata finale si svolgerà a Piacenza nella mattinata del 9 maggio 2019.

Manicomics Teatro è una compagnia riconosciuta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dalla Regione Emilia Romagna ed è attiva da oltre venti anni nel campo dello spettacolo dal vivo e della formazione collaborando con il MIUR e con altri soggetti anche nell’ambito del “teatro ambiente”.

Mele Verdi è una Coop. Sociale Onlus che da più di trent’anni opera nel settore dei servizi socio-educativi nel territorio della Val d’Arda e nei comuni della provincia di Piacenza, collaborando con enti pubblici e privati.

Le iscrizioni al progetto devono essere inviate entro il 30 ottobre 2018 a:

animazione@meleverdi.it - percorso “Genialix. Il super eroe H24” per le scuole primarie

info@manicomics.it - percorso “Gene-X. Appuntamento 2030”: scuole secondarie di primo e secondo grado

Per informazioni rivolgersi a Marco Bergonzoni - marco.bergonzoni@ireti.it - 335/5793381

Scarica la scheda del progetto Rifiutando lo Spreco

Centro di Riciclaggio Creativo Remida - Reggio Emilia

È il Centro di Riciclaggio Creativo fondato nel 1996 da Iren e dal Comune di Reggio Emilia (Istituzione Scuole e Nidi d’Infanzia) e gestito dalla Fondazione Reggio Children-Centro Loris Malaguzzi che propone eventi, lezioni, laboratori sull’educazione materica e si avvale di una rete di volontari che ne condividono e sostengono le finalità.

Tra gli altri progetti, Salvato da Remida ha l'obiettivo di dare nuova vita ai libri che non si desiderano più, attraverso lo scambio, verso nuove mani e nuovi occhi.

Al centro sono iscritte quasi 400 tra scuole e associazioni, che possono prelevare materiali scartati per farli rivivere sotto nuova forma.

I percorsi sono destinati alle scuole dell'infanzia, Primaria e Secondaria I e II.

remida.org

Centro Babilonia - Casalgrande (RE)

Centro promosso dal Comune di Casalgrande (Reggio Emilia) insieme a Iren, che realizza progetti didattici con materiali di scarto.

I percorsi sono destinati alle scuole dell'infanzia, Primaria e Secondaria I e II.

Per maggiori informazioni

Orto in Condotta a Piacenza

Per l’anno scolastico 2017-2018, Iren prosegue il progetto sperimentale “Orto in condotta” di Slow Food, inserito nella rete nazionale.

L’Orto in Condotta a Piacenza è dedicato all’Ottavo Circolo (6 classi primarie, 10 sezioni infanzia e 41 docenti) e prevede percorsi formativi per gli insegnanti, attività di educazione alimentare e del gusto e di educazione ambientale per gli studenti, oltre che seminari per genitori e nonni ortolani: a queste attività Iren partecipa affrontando i temi della sostenibilità, dell’acqua e dei rifiuti.

Il progetto è alla sua seconda annualità e riparte ufficialmente l’11 novembre, giorno della festa di San Martino tradizionalmente dedicata alla messa a riposo dei campi.

Quest'anno i docenti, i bambini e i loro genitori affronteranno i temi della vita e della fertilità del suolo, i principi di base della cultura alimentare (territorialità, varietà e stagionalità) e la lettura delle etichette alimentari.

Il progetto è reso possibile grazie al Comitato Territoriale di Piacenza. Il tavolo di progettazione condivisa tra Iren e gli stakeholder per la sostenibilità ambientale e sociale.

Per maggiori informazioni 

Museo della Sostenibilità. La vita di ieri e di oggi a confronto - Reggio Emilia

Guardare al passato per vivere in maniera più consapevole il nostro presente e migliorare il futuro di tutti. Una visita all’interno del Museo dell’Agricoltura e del Mondo Rurale di San Martino in Rio per scoprire come vivevano i contadini fino alla metà del sec. XX, quando non si sprecava nulla e si producevano pochissimi rifiuti. I bambini saranno invitati a riflettere sulla propria quotidianità: azioni che per noi sono scontate, come aprire il rubinetto o accendere la luce, una volta non erano possibili. Buone e cattive abitudini per una vita ecosostenibile.  
Per informazioni e prenotazioni: museo@comune.sanmartinoinrio.re.it – 0522 636726
Offerta didattica rivolta alle scuola Primaria (3,4,5) e Secondaria I (1)

La visita/lezione nasce dalla collaborazione tra Iren, Museo dell'Agricoltura e del Mondo Rurale e Comune di San Martino in Rio.

Museo dell’Agricoltura e del Mondo Rurale 
Corso Umberto I, 22
42018 San Martino in Rio

Le settimane...a scuola - Torino

Grazie alla collaborazione tra il Centro Scienza Onlus, il Museo "A come Ambiente" di Torino ed Eduiren, è possibile trasformare, per una settimana, la propria scuola in un piccolo science center, e partecipare a laboratori e lezioni. 

Il progetto è destinato alle scuole Primarie e Secondarie I di Torino.

Per maggiori informazioni

Prima e dopo la lampadina. La storia di una idea luminosa - Piemonte

Un percorso che parte dalla scoperta del filamento in carbonio sino al moderno concetto di lampadina, attraverso la storia di Alessandro Cruto: lezione multimediale e visita all’Ecomuseo "Sogno di Luce" di Alpignano, Torino.

Progetto destinato alle scuole Secondarie I e II del Piemonte.

Per maggiori informazioni

Progetto in collaborazione con l’Ecomuseo Sogno di Luce di Alpignano (Torino) e con l’Associazione Amici dell’Ecomuseo “Sogno di Luce”.

Natura ed energia nei parchi torinesi

Visite guidate alla scoperta del Parco del Po della Collina Torinese e del Parco Nazionale del Gran Paradiso.

Per due gruppi di classi alla volta, accompagnati dai guardaparchi, è possibile visitare l’ambiente, scoprendo flora e fauna di questi parchi scoprendo la Centrale Idroelettrica di La Loggia nel Parco del Po e la Diga di Ceresole nel Parco Nazionale del Gran Paradiso.

I posti sono limitati ed è possibile solo richiedere solo una delle due attività. Le visite al Parco del Po sono previste durante tutto l’anno scolastico, quelle al Parco del Gran Paradiso da aprile a giugno.

Progetto destinato alle scuole Primarie e Secondarie I del Piemonte.

Per maggiori informazioni